La tenacia degli alberi

dom 13 marzo 2016

La foto si riferisce ad un tronco di Quercia abbattuta l'altro ieri in un Golf Club milanese.

Sebbene molti Golf Club negli ultimi 10 anni si siano convertiti ad una gestione sostenibile dei loro campi da gioco, i danni perpetrati in passato con l'uso di prodotti chimici emergono ora sugli alberi presenti in queste aree verdi.

Il continuo uso di acqua per tener verdi i prati, le lavorazioni necessarie al prato e tutta una serie di altri stress, hanno portato molti alberi a soffrire e ad indebolirsi.

Questo comporta l'attacco da parte di funghi patogeni o altre patologie.

Questa povera Quercia testimonia come l'albero abbia provato a reagire per un decennio al diffondersi della carie bruna, lottando e facendo espandere il cambio ovunque ci fosse spazio, cercando di isolare e chiudere la cavità.

E' sempre una lotta contro il tempo tra fungo e albero.

In questo caso ha vinto il fungo, mi ha fatto però riflettere la forza e la tenacia che questo albero ha messo per reagire, basterebbe poco a volte per rendere le condizioni di vita di un albero più facili, e quindi basterebbe una gestione più oculata in ambiente urbano per permettere alle nostre città di godere di alberi sani e dei loro benefici.

E' molto istruttivo osservare l'interno di un albero e le sue reazioni alle ferite o agli attacchi fungini, ci aiuta a comprendere come "funziona " un albero e quindi ci aiuta a capire le conseguenze delle nostre azioni quando interagiamo con lui, ad esempio con la potatura.

0%