Adozione Alberi monumentali

gio 19 novembre 2015

L'Adozione di alberi monumentali nasce da un progetto in collaborazione con la SIA (Società Italiana di Arboricoltura) e si basa sul fatto che i soci SIA possano prestare la loro opera per aiutare Enti o Comuni a prendersi cura di alcuni alberi monumentali presenti sul loro territorio.

L'affetto che mi lega al Comune di Pavullo ( è il luogo di nascita di mia mamma..) mi ha spinto a propormi per aiutare l'amministrazione locale nel gestire questo esemplare unico di Cedro del Libano di circa 170 anni.

Purtroppo nel 2015 l'albero ha subito una gravissima rottura branche causata da una nevicata anomala: 160 cm di neve di cui gli ultimi 40 cm misti ad acqua, di conseguenza con un peso specifico enorme.

Non è stato facile affrontare l'emergenza, dapprima per la gestione delle branche enormi rimaste appese, eliminate con tre giorni di duro e pericoloso lavoro di 5 tree climbers professionisti e poi per l'inizio delle cure per cercare di conservare questo simbolo del paese.

Oltre ad una leggerissima potatura di contenimento dei rami rimasti ( la chioma persa è stata quasi del 40% ) cercando di non togliere troppa superfice fotosintetica e quindi capacità di prodursi energia e cibo, si è proceduto ad una biostimolazione radicale per aiutare l'albero a sviluppare l'apparato radicale rimasto senza nutrimento .

Forse non tutti sanno che la chioma è strettamente correlata alla parte ipogea dell'albero (le radici), quindi se i rami vengono a mancare anche le radici collegate ad essi deperiscono e muoiono.

Sia io che Vittorio sappiamo che sarà una dura battaglia,ma vogliamo provare a vincerla.

Abbiamo informato la popolazione che si potrebbero verificare altri schianti, perchè l'albero ora è sbilanciato e in stato di stress e per 10/15 anni si troverà in una situazione precaria, ma sembra stia reagendo bene.

Da un ultimo sopralluogo eseguito con un tecnico valutatore di stabilità in Gennaio 2016 sono emersi dati piuttosto confortanti, ora si tratta di programmare tre diversi interventi di potatura e biostimolazione nell'arco di 3 anni e vedere le reazioni dell'imponente "paziente".

Relazionerò su queste pagine i diversi step delle cure.

0%